Torna al sito

Clicca qui per tornare al portale itisavogadro.it

lunedì 29 ottobre 2012

Convocazione dei Consigli di Classe a.s. 2012/2013 – 2° incontro


Avviso Docenti N°22
Ai Docenti delle classi 1^, 2^, 3^ e 4^


OGGETTO:  Convocazione dei Consigli di Classe a.s. 2012/2013 – 2° incontro

Si comunica che sono stati convocati i consigli di classe secondo il calendario allegato, con il seguente o.d.g.:

  1. Scrutinio 1^ trimestre
  2. Consegna pagelle e colloqui con i genitori
  3. Varie ed eventuali


Torino, 30 novembre 2012

Il Dirigente Scolastico
Tommaso De Luca

Convocazione dei Consigli di Classe (Classi 5^) a.s. 2012/2013 – 2° incontro


Avviso Docenti N°23
Ai Docenti delle classi 5^

OGGETTO:  Convocazione dei Consigli di Classe (Classi 5^) a.s. 2012/2013 – 2° incontro

Si comunica che sono stati convocati i consigli di classe secondo il calendario allegato, con il seguente o.d.g.:

  1. Scrutinio 1^ quadrimestre
  2. Consegna pagelle e colloqui con i genitori
  3. Varie ed eventuali

Torino, 29 ottobre 2012

Il Dirigente Scolastico
Tommaso De Luca

Conseguimento del Certificato di Idoneità alla Guida dei Ciclomotori (CIG)


Torino 29 ottobre  2012
Comunicato Studenti N° 14

Oggetto: Corsi scolastici per il “Conseguimento del Certificato di Idoneità alla  Guida  dei Ciclomotori (CIG)” (D.L.vo 9/02 del 15/01/02).

Si comunica che questo Istituto organizzerà il previsto Corso per il Conseguimento del “PATENTINO” in  applicazione  del  disposto   Decreto L.vo 9/02    del  15/01/02  MIT   (Ministero  Infrastrutture  e Trasporti).
I corsi scolastici pomeridiani (gratuiti) di preparazione all’esame TEORICO,  valido per  accedere alla PROVA PRATICA  per  rilascio del Certificato di Idoneità alla Conduzione dei Ciclomotori (CIG) per tutti  gli  studenti  che ne faranno richiesta in vicepresidenza entro il 15/11/12 e che rispondano ad almeno uno  dei  seguenti requisiti:

  • compimento dei 14 anni entro il 31/12/2012 
  • età compresa tra 14 e 16 anni e frequenza del nostro Istituto
  • età compresa tra 16 e 18 anni, frequenza del nostro Istituto e mancato possesso   di patente A o B.

Il corso prevede la frequenza di 13 ore di lezione, attestate dal registro previsto dal  D.M. 30/06/03 in orario extracurriculare ed altre 8 di Educazione alla Convivenza Civile  svolte in orario curriculare.
Sono a carico degli studenti interessati  i seguenti oneri:

  • N° 1   versamenti dell’importo  di  €  14,62  sul c.c.p.  n°4028
  • N° 1   versamenti dell’importo  di  €  14,62  sul c.c.p.  n°4028
  • N° 1   versamento dell’importo di  €  24,00  sul c.c.p.  n°9001
  • Certificato medico in bollo ( € 14,62 ), con foto, di data non anteriore a tre mesi, rilasciato da uno dei medici di cui all’art.119, comma 2 del C.d.S. o dalla Commissione medica provinciale di cui al medesimo articolo (non sono ammessi i certificati medici rilasciati dai medici di medicina generale).


  • La preparazione alla  PROVA PRATICA e i costi derivanti. 
  • Manuale di Educazione Stradale e libro dei quiz per esercitazioni (facoltativo).



Il  DIRIGENTE SCOLASTICO 
Prof. Tommaso DE LUCA 

giovedì 25 ottobre 2012

CM n. 89/2012 Val. periodica degli apprendimenti nelle classi degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado – Indicazioni per gli scrutini dell’anno scolastico 2012-13.


Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’istruzione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e per l’autonomia scolastica
Roma, 18 ottobre 2012
Oggetto: Valutazione periodica degli apprendimenti nelle classi degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado – Indicazioni per gli scrutini dell’anno scolastico 2012-13.

Con la presente circolare si fa seguito alle precedenti note (nota n. 3320 del 9 novembre 2010 e circolare n. 94 del 18 ottobre 2011) indirizzate alle istituzioni scolastiche di secondo grado e relative alla valutazione periodica degli apprendimenti.

Considerato che la materia dovrà essere oggetto di disciplina in sede di revisione del Regolamento sulla valutazione degli alunni (D.P.R. n. 122 del 22 giugno 2009) e che le scuole hanno comunque necessità di operare sulla base di elementi certi di riferimento, si ritiene opportuno fornire alcune indicazioni generali a tutte le istituzioni scolastiche del secondo ciclo, tenuto altresì conto che i nuovi curricoli introdotti dal riordino interessano per la prima volta anche le classi iniziali del secondo biennio.

Va innanzi tutto precisato che nelle classi quarte e quinte dei percorsi liceali, artistici, tecnici e professionali gli scrutini si svolgeranno con le consuete modalità, nel rispetto delle norme ancora vigenti.

Per le classi prime, seconde e terze e nella prospettiva dello sviluppo dei nuovi assetti ordinamentali, occorre avere come principale riferimento l’art. 4, comma 4, del DPR 8 marzo 1999 n. 275, e l’art. 1, comma 2, del D.P.R. 22 giugno2009, n. 122. Vanno inoltre tenute in considerazione le esperienze di eccellenza in materia di valutazione già condotte dalle singole istituzioni scolastiche e le numerose osservazioni e proposte pervenute al Ministero, in questi due anni trascorsi dall’avvio dei nuovi ordinamenti, nel quadro di un confronto continuo e proficuo.

Alla luce di quanto sopra si indica alle istituzioni scolastiche l’opportunità di deliberare che negli scrutini intermedi delle classi prime, seconde e terze la valutazione dei risultati raggiunti sia formulata, in ciascuna disciplina, mediante un voto unico, come nello scrutinio finale.

Resta comunque inteso, come principio ineludibile, che il voto deve essere espressione di sintesi valutativa e pertanto deve fondarsi su una pluralità di prove di verifica riconducibili a diverse tipologie, coerenti con le strategie metodologico-didattiche adottate dai docenti. Sarà cura quindi del collegio dei docenti e dei dipartimenti fissare preventivamente le tipologie di verifica nel rispetto dei principi definiti dai decreti istitutivi dei nuovi ordinamenti.

Le istituzioni scolastiche, pertanto, adotteranno modalità e forme di verifica adeguate e funzionali all’accertamento degli obiettivi e dei risultati di apprendimento, declinati in competenze, conoscenze e abilità, come previsto dalle Indicazioni nazionali per i percorsi liceali, dalle Linee guida per gli istituti tecnici e per gli istituti professionali e dal D.M. n. 139 del 22 agosto 2007 relativo all’obbligo d’istruzione.

La stretta connessione esistente tra i risultati di apprendimento e le forme di verifica e di valutazione è del resto già sottolineata dall’art. 1, comma 4, del citato D.P.R. n. 122 del 22 giugno 2009: “Le verifiche intermedie e le valutazioni periodiche e finali sul rendimento scolastico devono essere coerenti con gli obiettivi di apprendimento previsti dal piano dell’offerta formativa, definito dalle istituzioni scolastiche ai sensi degli articoli 3 e 8 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275.” A sua volta il piano dell’offerta formativa “è coerente con gli obiettivi generali ed educativi dei diversi tipi e indirizzi di studi determinati a livello nazionale […]” (art. 3, comma 2, D.P.R. 275/2009).

La valutazione, periodica e finale, costituisce una delle principali responsabilità delle scuole, anche con riguardo all’efficacia della comunicazione e del dialogo educativo con gli allievi e le loro famiglie, e deve pertanto rispondere a criteri di coerenza, motivazione, trasparenza e documentabilità rispetto a tutti gli elementi di giudizio che, acquisiti attraverso il maggior numero possibile di verifiche, hanno condotto alla sua formulazione. Si richiama a questo proposito il diritto di ciascun alunno ad una valutazione trasparente e tempestiva, principio basilare richiamato dall’art. 1 del più volte citato regolamento sulla valutazione.

Nei piani dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche dovranno di conseguenza essere esplicitate, preventivamente, le tipologie e le forme di verifica utilizzate in itinere, le modalità e i criteri di valutazione adottati al termine di ogni periodo valutativo. Ciò al fine di rendere l’intero processo di valutazione trasparente e coerente con gli specifici obiettivi di apprendimento e con i risultati di apprendimento.

Quest’esigenza è tanto più forte in caso di scelta, per lo scrutinio intermedio, della modalità di valutazione attraverso un voto unico che esprimerà necessariamente la sintesi di differenti tipologie di prove, adottate in corrispondenza di diverse attività didattiche di aula, di laboratorio e sul campo.

Per esemplificare la necessità di adottare forme di verifica diverse e adeguate agli specifici obiettivi di apprendimento, si possono prendere in considerazione le indicazioni previste per Scienze naturali, nel liceo scientifico, lì dove si richiama il valore della dimensione sperimentale e, di conseguenza, la varietà di approcci e attività da far svolgere agli studenti: “Tale dimensione rimane un aspetto irrinunciabile della formazione scientifica e una guida per tutto il percorso formativo, anche quando non siano possibili attività di laboratorio in senso stretto, ad esempio attraverso la presentazione, discussione ed elaborazione di dati sperimentali, l’utilizzo di filmati, simulazioni, modelli ed esperimenti virtuali, la presentazione – anche attraverso brani originali di scienziati – di esperimenti cruciali nello sviluppo del sapere scientifico”.

Analogamente, per l’insegnamento della Lingua inglese, sia negli istituti tecnici che nei professionali: “Il docente definisce e sviluppa il percorso d’apprendimento in modo coerente con l’indirizzo degli studi, consentendo agli studenti, attraverso l’utilizzo costante della lingua straniera, di fare esperienze concrete e condivise di apprendimento attivo, nonché di comunicazione ed elaborazione culturale. Il docente individua, a tali fini, gli strumenti più idonei, inclusi quelli multimediali e interattivi”, con la conseguente adozione di tipologie di verifica coerenti con le scelte metodologiche adottate.

Con riferimento alla scelta delle prove di verifica le istituzioni scolastiche dovranno, altresì, porre particolare attenzione alle discipline di indirizzo che potranno essere oggetto della seconda prova scritta dell’esame di Stato, come previsto dall’art. 3, comma 2, della legge 11 gennaio 2007 n.1.

Per quanto riguarda le prove relative agli esami di idoneità e integrativi saranno emanate specifiche disposizioni.

Si fa presente infine che ove le istituzioni scolastiche utilizzino le quote di autonomia previste dai Regolamenti di riordino dei licei (art. 10, comma 1, lett. c) D.P.R. 89/2010), dei tecnici (art. 5, comma 3, lett. a) D.P.R. 88/2010) e dei professionali (art. 5, comma 3, lett. a) D.P.R. 87/10) per introdurre nuove discipline curricolari, così come, limitatamente ai licei, nel caso di potenziamento degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti ai sensi dell’art. 10, comma 3, D.P.R. 89/2010, la valutazione in sede di scrutinio intermedio e finale avverrà attraverso le stesse modalità e dovrà rispondere agli stessi principi generali.
IL DIRETTORE GENERALE
F.to Carmela Palumbo
 Destinatari
Ai Dirigenti scolastici degli
Istituti di Istruzione secondaria di II grado
LORO SEDI

Ai Direttori Generali degli
Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

e p.c.
Al Capo di Gabinetto
SEDE

Al Capo Dipartimento per l’Istruzione
SEDE

Al Direttore generale per l’istruzione
e Formazione tecnica superiore
e i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni
SEDE

martedì 23 ottobre 2012

Disponibilità supplenze brevi


Torino, 23 ottobre 2012

Avviso Docenti n.  20 – a.s. 2012/2013
Ai sigg. Docenti
Sezione diurna e serale


Oggetto: disponibilità supplenze brevi


Si invitano i Sigg. Docenti disponibili alla sostituzione retribuita (max. sei ore alla settimana) dei colleghi assenti, a presentare domanda (utilizzando il modulo in allegato)  in Vicepresidenza entro lunedì 5 novembre 2012.

Il Dirigente Scolastico
Prof. Tommaso DE LUCA

Assemblea sindacale


Avviso Docenti n. 19

Torino, 23 ottobre 2012

Ai Docenti, al Personale ATA
SEZ. DIURNA - SEZ. SERALE


Oggetto: assemblea sindacale

E’ stata autorizzata un’assemblea sindacale per tutto il personale, che si terrà in Aula Magna

mercoledì 31 ottobre dalle ore 12.00 alle ore 14.00.

I docenti che intendessero partecipare sono pregati di compilare e consegnare in Vicepresidenza l’apposito modulo entro martedì 30 ottobre 2012.

Il Dirigente Scolastico
Prof. Tommaso DE LUCA

lunedì 22 ottobre 2012

Progetti da inserire nel P.O.F.


Torino, 22 ottobre 2012

Avviso Docenti n. 18 – a.s. 2012/2013
Ai sigg. Docenti
Sezione diurna e serale


Oggetto: presentazione dei Progetti da inserire nel P.O.F.


 Si informano i sigg. Docenti che i Progetti da inserire nel Piano dell’Offerta Formativa per l’a.s. 2012/2013 dovranno essere presentati in Vicepresidenza entro il 7 novembre c.a. e inviati tramite posta elettronica al seguente indirizzo: vicepresidenza@itisavogadro.it.
I modelli relativi all’oggetto sono disponibili sul sito dell’Istituto – area Docenti – modulistica - progetti, da cui è possibile effettuare il download.

Il Dirigente Scolastico
Prof. Tommaso DE LUCA

domenica 21 ottobre 2012

Procedure da seguire in caso di assenze


Si ricordano ai docenti delle sezioni diurna e serale le procedure da seguire in caso di assenze

L'assenza dal servizio, per qualsiasi motivo (permesso retribuito, permesso breve, assenza per malattia, ferie, ecc...), deve sempre essere regolarizzata presentando domanda su apposito modulo, da richiedere e da consegnare presso la Vicepresidenza diurna o serale.

ASSENZE PER MALATTIA

Occorre telefonare al personale del centralino (0118153611) che provvederà a fare un fonogramma. Non è possibile comunicare direttamente con la vicepresidenza senza redazione di fonogramma del centralino.
La segnalazione telefonica dell'assenza deve avvenire in modo tempestivo e comunque non oltre l'inizio dell'orario di lavoro del giorno in cui essa si verifica, anche nel caso di eventuale prosecuzione.
Essa  deve indicare la presumibile durata dell'assenza della quale, non appena se ne sia venuti a conoscenza, dovrà essere indicata la durata certa, il domicilio, se diverso da quello già comunicato all'Istituto, il numero di protocollo del certificato medico, se già noto.
Al rientro occorre compilare l'apposita domanda indicando il numero di protocollo del certificato medico.

PERMESSI E FERIE

Tranne in caso di imprevisti, comunicati con fonogramma, è necessario compilare apposita domanda prima di fruire del permesso, specificando il tipo di permesso e fornendo le informazioni richieste nel modulo.
Ove previsto – permesso per motivi personali e familiari, partecipazione a convegni e corsi di aggiornamenti, ferie – il richiedente è tenuto a chiedere al Dirigente Scolastico la preventiva autorizzazione.
Al rientro occorre consegnare la certificazione giustificativa (attestati di partecipazione a convegni e a corsi, certificati di visite mediche, dichiarazione di servizio presso seggi elettorali  ecc...), che nei casi previsti, (art. 15 C.C.N.L.29/11/2007- matrimonio, lutto, motivi personali/familiari, concorsi/esami, ecc...) può essere sostituita da autocertificazione.


Il Dirigente Scolastico
(Prof. Tommaso De Luca)

sabato 13 ottobre 2012

ECDL - Avviso studenti N° 10


venerdì 12 ottobre 2012

Avviso studenti N° 10

Agli Studenti di tutte le classi
e alle loro famiglie


Si ricorda agli studenti e alle famiglie che l’Istituto offre la possibilità di conseguire la Patente Europea per il Computer presso il Test Center ECDL della scuola a prezzi particolarmente vantaggiosi. Tale certificazione ha valore in tutte le nazioni dell’Unione Europea sia per l’accesso o la frequenza di corsi di studi universitari o post-diploma, sia per l’inserimento nelle graduatorie per l’accesso a molte attività lavorative.

Per la preparazione degli esami ECDL è possibile acquistare un corso realizzato dalla facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli studi di Torino che comprende video lezioni, e-book,  prove per la simulazione degli esami dei 7 moduli ed un  primo esame gratuito.
Costi:
Corso valido 12 mesi € 45.
Corso valido 24 mesi € 60.

Dal momento che l’iscrizione deve avvenire entro il mese di ottobre, si chiede agli studenti interessati di rivolgersi al più presto all'assistente tecnico Vincenzo Devito.

Tutte le informazioni sono state pubblicate sul sito della scuola, nella sezione dedicata al progetto ECDL, ed è possibile eventualmente mandare una e-mail a:

Luisa Dal Paos: ldalpaos@itisavogadro.it 

Vincenzo Devito: vdevito@itisavogadro.it


La responsabile del test Center
Luisa dal Paos

venerdì 12 ottobre 2012

Assistente linguistico - Progetto internazionale del MIUR -


Anche quest’anno la nostra scuola prende parte al progetto internazionale del MIUR che prevede l’assegnazione di un assistente linguistico ad alcune, poche, scuole sul territorio italiano.

Il progetto prevede l’utilizzo di un lettore madrelingua durante un’ora di lezione e copre 12 classi, prevalentemente del triennio.

Nel corso degli anni, questa attività volta al potenziamento delle abilità di listening and speaking , si è rivelata di grande utilità per i nostri ragazzi che, nel contesto di una lezione più informale, hanno colto l’opportunità per praticare la lingua inglese.

Il gradimento è stato tale che l’anno scorso  abbiamo pensato di riproporlo anche in modalità di “premio” nelle due settimane finali di scuola con dei corsi speciali per gli allievi meritevoli.

Quest’anno ci è stata assegnata una giovane studentessa del terzo anno. Millie Dyer a cui diamo un caloroso benvenuto.

Sarà presente nel nostro istituto secondo l'orario di seguito riportato.

La responsabile
Elena Vietti


Orario assistente linguistica


Monday
Tuesday
Wednesday
Thursday
Friday
8.00-9.00





9.00-9.55
4A Informatica (Lab Informatica)


5AI
(Lab/inf )*

10.05-11.00
2C Liceo
(2/21)

4A Elettronica (Lab2)
3BE
MIS/2

11.00-11.55


4B Elettronica (Misure 2)
2BL
(Ing/1)*
3B Meccanica
(Lab 2)/
1B
(Lab 1) *
12.05-13.00
2A


2BL in Ing/1 *
3A Meccanica (2/21)/
3C Automazione (Lab autom.)*
13.00-14.00


5A Liceo (2/21)

5B Liceo (2/31)

* Every other week


PIANI DI LAVORO


Circolare Docenti n°14

Sez. Diurna

PIANI DI LAVORO

Si ricorda a tutti i docenti che i Piani di lavoro per l’anno scolastico 2012-2013 devono essere caricati nell’area riservata
(Sito ITIS Avogadro > Docenti > Area riservata > Piani di lavoro

entro il 22 Ottobre 2012



Il Dirigente Scolastico
Prof. Tommaso De Luca

**************************
Precisazione tecnica: il nome del file che si allega deve contenere il proprio cognome, onde evitare che file omonimi si sovrascrivano.

Avviso studenti N°9 - CONSIGLI DI CLASSE


Avviso studenti N°9

Agli Studenti di tutte le classi
e alle loro famiglie
Sez. Diurna 

Oggetto: CONSIGLI DI CLASSE a.s. 2012/2013 – 1^ INCONTRO


I consigli di classe sono convocati secondo il calendario riportato di seguito con il seguente o.d.g.:
individuazione dei docenti disponibili a svolgere il compito di Tutor/delegato del DS/segretario del consiglio di classe (escluse le classi prime per le quali il tutor è già stato individuato)
Modalità di ricevimento parenti
Programmazione didattica annuale (obiettivi trasversali, criteri di valutazione, contenuti e tempi di svolgimento dei programmi, indicazioni per le verifiche e il recupero)
Colloqui genitori – docenti (solo per esigenze particolari)
Al termine della riunione i genitori si fermeranno nella medesima aula per eleggere i loro delegati.

Torino, 8 ottobre 2012

Il Dirigente Scolastico
Prof. Tommaso DE LUCA


*****************************

CALENDARIO Consigli  di Classe – 1^ incontro

15/10/2012
1^B LISA
16:00 17:00
AULA 2/24
5^A LIC.  
16:00 17:00
 AULA 2/21
1^C
16:00 17:00
AULA 2/20
4^A MEC.  
16:00 17:00
AULA 2/19
2^C
18:00 19:00
LAB. DI FISICA 2
3^ A LISA
18:00 19:00
LAB. DI CHIMICA
3^B INF.
18:00 19:00
AULA 2/19

16/10/2012
1^B
16:00 17:00
 LAB. DI FISICA 1
2^H
16:00 17:00
AULA 2/20
1^G
18:00 19:00
LAB. DI CHIMICA
3^A INF. 
18:00 19:00
LAB. MULTIMEDIALE
2^B
18:00 19:00
LAB. DI FISICA 2
3^A ELT.
18:00 19:00
AULA 2/20

17/10/2012
2^A LISA
16:00 17:00
 LAB. DI CHIMICA
5^B LIC.
16:00 17:00
AULA 2/19
5^B MEC.
16:00 17:00
LAB. MACCH. IDRAUL.
1^ A LISA
18:00 19:00
 LAB. DI FISICA 2
1^F
18:00 19:00
LAB. DI FISICA 1
2^G
18:00 19:00
AULA 2/19

18/10/2012
4^A EL.
16:00 17:00
AULA 2/21
1^H
16:00 17:00
 AULA 2/19
5^A EL.
18:00 19:00
 AULA 2/24
5^B INF.  
18:00 19:00
LAB. MULTIMEDIALE
3^B ELT.
18:00 19:00
 AULA 2/20
1^A
18:00 19:00
LAB. DI CHIMICA 1

19/10/2012
5^A MEC.
 16:00 17:00
AULA 2/26
4^A INF.  
16:00 17:00
AULA 2/19
2^E
16:00 17:00
 LAB. DI CHIMICA
5^B EL.  
18:00 19:00
AULA 2/20
4^B INF.
18:00 19:00
 LAB. MULTIMEDIALE
1^E
18:00 19:00
LAB. DI FISICA 2

22/10/2012
4^B LIC.
16:00 17:00
LAB. DI FISICA 2
4^B EL.  
16:00 17:00
AULA 2/20
3^ B LISA
18:00 19:00
 LAB. DI CHIMICA
2^A
18:00 19:00
 LAB. DI FISICA 2
3^A MEC.
18:00 19:00
AULA 2/19
2^C LISA
18:00 19:00
 LAB. DI FISICA 1

23/10/2012
1^D
 16:00 17:00
LAB. DI FISICA 2
2^B LISA
16:00 17:00
AULA 2/20
2^D
 18:00 19:00
LAB. DI FISICA 1
1^ M
 18:00 19:00
LAB. DI CHIMICA
3^ C AUT.
18:00 19:00
AULA 2/21

24/10/2012
4^B MEC.  
16:00 17:00
LAB. TECNOLOGICO
1^ L
 16:00 17:00
 AULA 2/19
4^A LIC.
18:00 19:00
 LAB. DI CHIMICA
5^A INF.
18:00 19:00
LAB. MULTIMEDIALE
1^I
18:00 19:00
LAB. DI FISICA 1
2^F
18:00 19:00
 LAB. DI FISICA 2

25/10/2012
3^ B ENE.
18:00 19:00
LAB. MACCH. IDRAUL.
1^C LISA
18:00 19:00  
LAB. DI CHIMICA