Torna al sito

Clicca qui per tornare al portale itisavogadro.it

giovedì 16 febbraio 2012

Concorso per titoli Area A e B (24 mesi)

Prot. n. 1578/U Torino, 15 febbraio 2012
Circ. reg. nr. 92


Ai Dirigenti e Reggenti
Ambiti Territoriali per le province
del Piemonte 

LORO SEDI

Ai Dirigenti delle istituzioni scolastichedi ogni ordine e grado del Piemonte
LORO SEDI

Alle OO. SS. della Scuola 
LORO SEDI

All’Albo dell’USR Piemonte e degli ambiti territoriali per le province del Piemonte
LORO SEDI

e p. c. Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione generale per il personale
Scolastico Uff. III°
ROMA

Alle Direzioni Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

Oggetto : indizione e svolgimento, per l’anno scolastico 2011/2012, dei concorsi per titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale amministrativo, tecnico e ausiliario statale degli istituti e scuole di istruzione primaria, secondaria, degli istituti d’arte, dei licei artistici, delle istituzioni educative e delle scuole speciali statali, ai sensi dell’art. 554 del D.Lvo. 16.04.1009, n. 297 ed in base all’O.M. n. 21 del 23 febbraio 2009.

PUBBLICAZIONE BANDI DI CONCORSO

In riferimento alle note ministeriali prot.n. 763 del 1° febbraio 2012 e prot.n. 959 del 13 febbraio 2012, al fine di darne la più ampia diffusione tra il personale interessato, si trasmettono i sotto elencati bandi di concorso, indetti ai sensi dell’art. 554 del D.Lvo. 16.04.1009, n. 297 ed in base all’O.M. n. 21 del 23 febbraio 2009:

1) Decreto prot. n. 1457/U del 13 febbraio 2012: Concorso, per titoli, per l’accesso al profilo professionale degli Assistenti Amministrativi dell’area B, del personale A.T.A. della scuola;

2) Decreto prot. n. 1458/U del 13 febbraio 2012: Concorso, per titoli, per l’accesso al profilo professionale degli Assistenti tecnici dell’area B, del personale A.T.A. della Scuola;

3) Decreto prot. n. 1459/U del 13 febbraio 2012: Concorso ordinario, per titoli, per l’accesso al profilo professionale dei Collaboratori Scolastici dell’area A, del personale A.T.A. statale della Scuola;

4) Decreto prot. n. 1460/U del 13 febbraio 2012: Concorso, per titoli, per l’accesso al profilo professionale dei Guardarobieri dell’area B, del personale A.T.A. della Scuola;

5) Decreto prot. n. 1461/U del 13 febbraio 2012: Concorso ordinario, per titoli, per l’accesso al profilo professionale degli Addetto alle Aziende Agrarie dell’area A/S, del personale A.T.A. statale della Scuola;

6) Decreto prot. n. 1462/U del 13 febbraio 2012: Concorso, per titoli, per l’accesso al profilo professionale dei Cuochi dell’area B, del personale A.T.A. statale della Scuola;

7) Decreto prot. n. 1463/U del febbraio 2012: Concorso, per titoli, per l’accesso al profilo professionale degli Infermieri dell’area B, del personale A.T.A. della Scuola;

Si comunica che con proprio decreto n. 1456/U del 13 febbraio 2012 è stata fissata, per il giorno 20 febbraio 2012, la data di pubblicazione dei sopra indicati bandi di concorso all’albo di questo Ufficio Scolastico Regionale - via P. Micca n. 20 Torino – ed all’albo dei rispettivi Ambiti Territoriali per le province del Piemonte.

Da tale data decorreranno i termini per la presentazione delle domande di partecipazione e dei relativi titoli valutabili:

TERMINE PERENTORIO DI SCADENZA DELLA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

21 marzo 2012

La data di pubblicazione dei bandi sarà contestuale a tutti gli Ambiti Territoriali per le province del Piemonte e alle istituzioni scolastiche in indirizzo, a cui i bandi e i relativi allegati saranno trasmessi, via e-mail, con la presente circolare.

I modelli di domanda B1 e B2, e i modelli all. F e H, sono trasmessi unitamente alla presente e reperibili sul sito Internet di questa Direzione all’indirizzo:

http://www.piemonte.istruzione.it/normativa/2012/022012/norm0212.shtml

Ai suddetti concorsi ha titolo a partecipare il personale A.T.A. dipendente statale, in servizio con contratto a tempo determinato nei profili professionali dell’area A e B, che, alla data di scadenza dei termini di presentazione delle domande di partecipazione, abbia raggiunto un’anzianità di almeno due anni di servizio (24 mesi, ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi - le frazione di mese vengono tutte sommate e si computano in ragione di un mese ogni trenta giorni; l’eventuale residua frazione superiore a 15 giorni, si considera un mese intero) prestato, senza demerito, in posti corrispondenti al profilo professionale per il quale il concorso viene indetto e/o in posti corrispondenti a profili professionali dell’area del Personale ATA statale della Scuola immediatamente superiore a quella del profilo cui si concorre. A tal fine si computa anche il servizio effettivo prestato in qualifiche del personale non docente di cui al D. P. R. 420/74 confluite, ai sensi delle vigenti disposizioni, nel profilo cui si concorre e/o con qualifiche immediatamente superiori al profilo professionale cui si concorre.

Si richiama l’attenzione sulla circostanza che l’O.M. n. 21/09, rispetto alla precedente O.M. n. 91/94, prevede che gli aspiranti già inclusi, a pieno titolo, nelle graduatorie permanenti, con particolare riferimento al profilo di assistente tecnico, conservano l’accesso esclusivamente alle aree di precedente inclusione. Gli stessi, inoltre, possono far valere, per l’accesso ad altre aree, eventuali titoli di studio diversi, purché compresi tra quelli indicati all’art. 2, comma 3, lett. B della citata O.M. 21/09, ovvero diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale.

Coloro che risultano già inclusi nelle graduatorie permanenti compilate a seguito delle precedenti applicazioni dei concorsi ordinari, possono aggiornare il proprio punteggio e la propria posizione nella graduatoria permanente mediante la produzione di titoli di cultura e di servizio e titoli di riserva, acquisiti successivamente alla scadenza dei termini per la presentazione della domanda di ammissione al concorso in base al quale risultano inseriti nella graduatoria medesima.

I candidati che aggiorneranno la propria posizione dovranno indicare, nella domanda di partecipazione, il punteggio assegnato nella rispettiva graduatoria permanente di prima fascia. Possono essere, altresì, valutati i titoli già posseduti ma non presentati in precedenti tornate concorsuali. Il punteggio è attribuito sulla base delle allegate tabelle A1-A2-A3-A4-A5.

Si precisa che i requisiti di ammissione e i titoli valutabili previsti dalle tabelle annesse al bando di concorso devono essere posseduti alla data di scadenza dei termini di presentazione delle domande di partecipazione.

Si evidenzia, infine, che il servizio prestato come LSU non è valutabile né ai fini dei requisiti di accesso, né ai fini dell’attribuzione del punteggio, mentre il servizio part-time è valutabile, come servizio reso per l’intero orario ai fini del computo dei 24 mesi e proporzionalmente alle ore prestate ai fini dell’attribuzione del punteggio fino all’anno scolastico 2003/2004 ( art. 2 c. 9 dell’OM n.21/09), mentre a decorrere dall’anno scolastico 2004/2005 il servizio prestato con rapporto di lavoro a tempo parziale è valutato per intero, sia per il requisito di accesso, sia ai fini dell’attribuzione del punteggio secondo i valori espressi nella corrispondente tabella di valutazione dei titoli e note alle tabelle di valutazione.

Le SS. LL. sono pregate di raccomandare al personale interessato di prendere diretta ed integrale visione dei bandi di concorso e di redigere, documentare o autocertificare la domanda di partecipazione con la più scrupolosa osservanza delle norme stabilite dai bandi stessi.

In particolare si precisa che tutte le dichiarazioni comprese nella sezione H del modello B1 (altre dichiarazioni) e nella sezione G del modello B2 (altre dichiarazioni) devono essere obbligatoriamente compilate in modo scrupoloso e puntuale da parte dei concorrenti.

Si raccomanda di tenere in evidenza le disposizioni dettate dall’art. 6 dei bandi di concorso, relativamente alla compilazione sia dell’all. F sia dell’all. G.

Si evidenzia che tutti gli aspiranti , ai fini dell’inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di 1° fascia per l’ a. s. 2012/13, dovranno, necessariamente, utilizzare la procedura on-line in quanto non sarà più possibile confermare in automatico le sedi espresse nell’anno scolastico precedente. Tale operazione si rende necessaria per assicurare a tutti gli aspiranti la possibilità di dichiarare, oltre al telefono mobile anche l’indirizzo e-mail, entrambi prerequisiti essenziali per attivare le convocazioni tramite la piattaforma vivi facile anche per il personale di prima fascia, analogamente a quanto già disposto per quello di terza fascia d’istituto.

Al fine di favorire la procedura on line si invitano tutti gli aspiranti interessati alle graduatorie d’istituto a procedere alla registrazione alle istanze on line qualora non fossero già registrati. Tale registrazione è infatti un prerequisito essenziale per poter trasmettere l’allegato G via web.

Modalità, tempi e aspetti specifici della procedura on-line suddetta saranno comunicati non appena perverrà successiva nota ministeriale.

Di conseguenza dovranno essere inviati:

1) con modalità tradizionale i modelli di domanda allegati B1 , B2, F e H mediante raccomandata a/r ovvero consegnati a mano, entro i termini previsti per la presentazione delle domande di partecipazione ai concorsi, all’Ambito Territoriale della provincia d’interesse;

2) esclusivamente tramite le istanze on line il modello di domanda allegato G di scelta delle sedi delle istituzioni scolastiche. Per quest’ultimo non dovrà essere inviato il modello cartaceo in formato pdf prodotto dall’applicazione in quanto l’ Ufficio territoriale destinatario lo riceverà automaticamente al momento dell’inoltro.
Si evidenzia che le dichiarazioni nel modello di domanda concernenti i titoli di riserva, i titoli di preferenza (limitatamente alle lettere M, N, O, R e S), nonché le dichiarazioni concernenti l'attribuzione della priorità nella scelta della sede, di cui agli artt. 21 e 33, commi 5, 6 e 7 della legge 104/92, devono essere necessariamente riformulate dai candidati che presentino domanda di aggiornamento della graduatoria permanente, in quanto trattasi di situazioni soggette a scadenza che, se non riconfermate, si intendono non più possedute.

Si ricorda, quindi, che il modello Allegato H, predisposto per il personale che intende usufruire dell’art. 21 e dell’art. 33, commi 5,6 e 7 della L. 104/92, è integrativo e non sostitutivo della dichiarazione resa dal candidato nei moduli domanda B1 e B2 ai fini dell’ l'attribuzione della priorità nella scelta della sede.


Si ringrazia dell’attenzione e della collaborazione.

IL DIRIGENTE
Silvana DI COSTANZO

ALLEGATI:

- n. 7 bandi di concorso
- decreto apertura termini
- delega agli Ambiti Territoriali per le province del Piemonte
- Modello B1
- Modello B2
- Allegato F
- Allegato H

Ufficio I 
Rif. Fiore/Ollino/Tozzo
via Pietro Micca, 20 - 10122 Torino